Benvenute e benvenuti!

Su queste pagine potete trovare il modo di conoscermi meglio, se vi va.

Potete conoscere un po' della mia vita privata, le mie opinioni e le mie posizioni politiche. Potete contattarmi per farmi delle domande, per criticarmi, per consigliarmi per avere uno scambio che possa essere costruttivo per entrambe.

Buona giornata.

Adriano


Prendere i soldi dove ci sono!

Ha giustamente suscitato scalpore e anche un po' di ilarità la proposta di M. Bertoli di spostare la competenza per l'eventuale aumento delle imposte dal Granconsiglio al Consiglio di Stato. Considero questa proposta inopportuna, non necessaria e fortemente impopolare. Bertoli ha fatto questa proposta in contrapposizione alla probabile iniziativa che la Destra vorrebbe lanciare per rendere obbligatorio il referendum sulle spese dello Stato. È vero, anche quella è un'iniziativa sbagliata, ma non si contrasta un eccesso di democrazia con un accentramento dei poteri decisionali.

leggi di più

Assicuriamo il nostro futuro, Sì ad AVSplus

Tutti, credo, sappiamo che il sistema previdenziale in Svizzera è basato su tre pilastri: AVS, Previdenza professionale (Cassa Pensioni) e Previdenza privata.

La prima, l'AVS, è obbligatoria per tutti i lavoratori a partire dal raggiungimento della maggiore età. Anche chi non svolge un'attività lavorativa deve pagare un contributo minimo a partire dai 20 anni. Il suo finanziamento è equamente ripartito tra lavoratore e datore di lavoro. È un'assicurazione solida, non speculativa e le sue rendite sono garantite.

leggi di più

Romano, impara ad indignarti!

Il buon Romano si indigna animosamente perché non gli è piaciuto il corteo “No border” non autorizzato che si è svolto domenica 11 settembre a Chiasso. Peccato che Romano del corteo abbia visto solo ciò che gli faceva comodo vedere. Infatti non mi pare che tutte le 250 persone presenti abbiano scritto sui muri o lanciato qualche fumogeno artigianale.

250 persone hanno chiesto che le frontiere non siano motivo di divisione, ma luogo di incontro e di transito anche per uomini, donne e bambini e non solo per le merci e per i denari. Hanno chiesto di far passare quelle persone che noi, con la nostra opulenza, impoveriamo sempre di più.

leggi di più