Benvenute e benvenuti!

Su queste pagine potete trovare il modo di conoscermi meglio, se vi va.

Potete conoscere un po' della mia vita privata, le mie opinioni e le mie posizioni politiche. Potete contattarmi per farmi delle domande, per criticarmi, per consigliarmi per avere uno scambio che possa essere costruttivo per entrambe.

Buona giornata.

Adriano


Dalle alleanze comunali a quella cantonale, per un Ticino Rosso-Verde

Leggo un po’ ovunque l’osservazione che le alleanze vanno fatte partendo dal basso e non tramite un “accordo” di vertice. Siamo sicuri di sapere come funziona un Partito? Le strutture possono magari non piacere, ma ci sono e quindi hanno il compito di fare il proprio mestiere. Tra l’ego e il Congresso ci sono delle procedure, e il Partito Socialista le sta seguendo tutte, come ha sempre fatto. E chi è iscritto al PS, in queste procedure è coinvolto regolarmente e pienamente.

La dirigenza di un partito ha il dovere di cogliere gli umori della base e di poi trasformarli in azioni concrete.

Quindi proviamo a chiederci cosa ci dice la base del Partito Socialista. La risposta la si trova nelle denominazioni delle liste elettorali sulle quali si sono presentati i nostri candidati alle ultime elezioni comunali, le liste che le nostre sezioni hanno contribuito a costruire. Si va da “Sinistra Indipendenti Verdi Acquarossa” a “Verdi - PS e Indipendenti” in Val Mara, passando da “Coldrerio RossoVerde”, Monteceneri Rossoverde e “PS e Verdi” di Torricella-Taverne.

leggi di più

Ps e Verdi uniti e forti!

Nel 2019, grazie alla possibilità di congiungere le liste elettorali, è stato avviato un importante processo di avvicinamento e di collaborazione tra il Partito Socialista, I Verdi del Ticino e altre forze progressiste del Canton Ticino. Questa unità d’intenti, basata sulla condivisione d’ideali comuni, ha permesso di raggiungere un importante risultato alle ultime elezioni federali. Per la prima volta un’esponente dei Verdi è stata eletta al Consiglio nazionale e per la prima volta una donna, e una socialista, è stata eletta al Consiglio degli Stati. A loro si aggiunge anche la conferma di un seggio socialista al Nazionale.

In questi tre anni, Marina Carobbio, Greta Gysin e Bruno Storni hanno saputo cambiare l’orientamento politico della rappresentanza ticinese a Berna, portando a Palazzo federale un coro di voci competenti e progressiste, sensibili ai temi sociali e ambientali.

leggi di più

Investire sull’esistente in maniera sostenibile*

Nelle scorse settimane sono stato ospite della trasmissione Patti Chiari e, confrontandomi in studio con il segretario della Svit, Alberto Montorfani, abbiamo affrontato diversi temi legati al costo delle pigioni e allo sfitto particolarmente presente in Ticino.

Durante il servizio sono state mostrate diverse situazioni: appartamenti vecchi e mal curati che evidentemente non si riescono ad affittare, ma anche nuove costruzioni che, benché più costose, sono sembrate più attrattive. In particolare, ci siamo concentrati un attimo su un appartamento di nuova costruzione e molto moderno, un 4 locali e mezzo situato ad Arbedo-Castione e offerto per 1.860 franchi al mese. Rispetto a molti altri appartamenti, ha sicuramente un prezzo interessante e ha suscitato l’entusiasmo di chi è chiamato a difendere gli interessi dei locatori.

leggi di più

Sussidi energetici per gli inquilini*

Una delle conseguenze della guerra in Ucraina è l’aumento del prezzo del gas e della nafta necessari per il riscaldamento delle nostre abitazioni. Poca cosa, evidentemente, di fronte al dramma di chi la casa l’ha persa sotto le bombe. Ma è comunque un argomento che tocca direttamente milioni di inquiline e di inquilini che nei prossimi mesi potrebbero dover affrontare delle spese accessorie molto più care rispetto agli anni precedenti.

Infatti, per un appartamento di quattro locali non ben isolato si stima un consumo di gasolio di circa 2.000 litri annui. Tenendo conto di un aumento del prezzo della nafta da 60 a 120 franchi per 100 litri, si arriva a una spesa annua di Fr. 1.200.- superiore a quella abituale, di fatto è il doppio. Lo stesso discorso vale sostanzialmente pure per i riscaldamenti a gas.

leggi di più

78 miliardi di franchi *

L'associazione Svizzera degli inquilini continua le sue indagini relative al mercato dell'alloggio affidando alla BASS uno studio relativo alle pigioni pagate in Svizzera. I risultati sono impressionanti e confermano che le inquiline e gli inquilini pagano affitti troppo alti i quali vanno a gonfiare oltre misura le tasche dei proprietari immobiliari.

Solo nel 2021, in media, ognuno di noi ha pagato 370 fr. al mese di troppo per la propria abitazione!

Tenendo conto di vari fattori come l'evoluzione degli interessi ipotecari, l'inflazione e i costi di manutenzione, le pigioni sarebbero dovute diminuire del 10,3%. Invece, tra il 2005 e il 2021 queste sono aumentate del 22,1%: il 18% in più dell'indice nazionale dei prezzi al consumo. Ciò vuol dire che di fatto l'aumento è stato di 32,4 punti in totale.

leggi di più

Gli inquilini sanno quello che vogliono*

Negli scorsi mesi, tramite un istituto di ricerca, la nostra associazione nazionale ha condotto un sondaggio al quale hanno partecipato oltre 18.000 persone. Dai risultati complessivi emerge la necessità di un’azione più incisiva volta a migliorare la protezione delle inquiline e degli inquilini.

Dal sondaggio risulta che tre quarti delle persone intervistate hanno riscontrato delle difficoltà a trovare un alloggio adatto ai propri bisogni e con una pigione accessibile, in particolare nelle grandi città. La stessa proporzione di persone ha dichiarato di aver avuto dei problemi relativi alla propria locazione, la maggior parte dei quali è rimasta irrisolta.

Tuttavia, i locatari e le locatarie ritengono importante conservare un buon rapporto con il padrone di casa, tanto da porli in una posizione di dipendenza vissuta con una certa paura legata alla possibilità di ricevere una disdetta del contratto di locazione.

leggi di più