Diritti

Diritti · 07. settembre 2021
A tutti capita di innamorarsi e a volte si ha la fortuna che l’innamoramento è reciproco e allora è tutta una festa di fuochi d’artificio e farfalle nello stomaco. Si esce insieme, ci si conosce sempre meglio, si condividono le esperienze, si va a convivere ecc. Si avvia un processo di crescita condivisa, comune. L’uno a sostegno dell’altra e viceversa. Ecco, quest’ultima frase mi mette subito in difficoltà. Mi fa capire che nella nostra cultura è ancora troppo salda l’immagine...

Diritti · 01. novembre 2020
Venerdì scorso un gruppo di manifestanti ha provato a indicare la possibilità di avere uno sguardo diverso sulle conseguenze generate dalla pandemia legata alla Covid 19. Questa poteva essere l'occasione per lanciare un dibattito pubblico su come, a dipendenza del proprio stato sociale, le restrizioni di questi mesi stanno avendo conseguenze più o meno gravi sulle persone. Ma non è stato così. Il Canton Ticino è infatti un posto curioso dove invece di provare, almeno ogni tanto, a...

Diritti · 02. febbraio 2018
Nel suo sgrammaticato scritto (CdT del 19 gennaio scorso), il massagnese consigliere comunale della Lega Philippe Bouvet dice alcune cose giuste, ma magicamente salta a conclusioni sbagliate, populiste e al limite del ridicolo. Bouvet è noto a Massagno per le sue interrogazioni e i suoi interventi puntigliosi. Un consigliere comunale attento e preciso come lui, dovrebbe sapere (e così sembra essere) che una domanda di naturalizzazione, prima di arrivare al vaglio dell'intero consiglio...

Diritti · 12. settembre 2016
Il buon Romano si indigna animosamente perché non gli è piaciuto il corteo “No border” non autorizzato che si è svolto domenica 11 settembre a Chiasso. Peccato che Romano del corteo abbia visto solo ciò che gli faceva comodo vedere. Infatti non mi pare che tutte le 250 persone presenti abbiano scritto sui muri o lanciato qualche fumogeno artigianale. 250 persone hanno chiesto che le frontiere non siano motivo di divisione, ma luogo di incontro e di transito anche per uomini, donne e...

Diritti · 10. agosto 2016
Sabato mattina il traffico è intenso sulla A2. Molte famiglie svizzere, germaniche e olandesi si incolonnano a Brogeda con le loro auto cariche di bagagli, di provviste e di giochi da spiaggia. Poche ore di autostrada e le loro vacanze al mare potranno iniziare. Io la colonna la evito perché esco a Chiasso, sto andando a Como, dove da diversi giorni, alcune centinaia di disperati hanno dovuto interrompere il loro viaggio verso l'ignoto, verso una vita migliore. Non hanno macchine, bagagli o...

Diritti · 03. ottobre 2014
“La democrazia semplicemente non funziona” è il titolo di una canzone degli Zen Circus, gruppo probabilmente sconosciuto alla maggioranza dei politici ticinesi e svizzeri. Più noto è, però, Giorgio Gaber che nel 1991, quando il mondo intero iniziava a confrontarsi con il disgregamento dell'URSS, in un suo famoso brano sosteneva che “qualcuno era comunista perché non sopportava più quella cosa sporca che ci ostiniamo a chiamare democrazia”. Queste due canzoni si riferiscono...

Diritti · 28. gennaio 2014
Una delle notizie che più di tutte in questi giorni dovrebbe fare scalpore è quella della condanna a 18 mesi sospesi con la condizionale di due agenti della polizia comunale di Lugano che lo scorso 27 marzo hanno malmenato un innocente 37enne, abbandonandolo in piena notte ad Arogno. Il fatto è di per se gravissimo. Due persone preposte a garantire la sicurezza pubblica e il rispetto delle leggi, si sono abbandonate ad atti di violenza gratuita nei confronti di un uomo la cui unica...

Diritti · 17. agosto 2013
Quando un amico, un compagno, sbaglia è giusto farglielo notare. Quindi non ho nessun problema a dire ad Alessio Arigoni che ha sbagliato. Ma visto che sono un suo amico, oltre che un suo compagno di partito, gli dico anche perché secondo me ha sbagliato. Alessio ha fatto un’analisi spiccia ma corretta della situazione politica di Lugano: un partito che in campagna elettorale, per puro interesse elettorale, si è rifiutato di rendersi conto della reale situazione finanziaria della città...

Diritti · 17. maggio 2013
La decisione del Gran Consiglio ticinese di obbligare l’insegnamento dell’Inno nazionale svizzero nelle scuole ha suscitato un certo dibattito sfociato nello “scontro” tra Sergio Roic e Lorenzo Quadri. I temi del dibattito sono diventati due: “cosa è la Svizzera” e “chi è svizzero”. Roic argomenta in maniera corretta e serena che la Svizzera è il paese federalista, quindi con un forte decentramento dei poteri, e multiculturale per antonomasia. Di conseguenza è «il meno...

Diritti · 15. dicembre 2012
In Ticino, pochi sanno che è in corso un referendum contro la modifica urgente del 28 settembre 2012 della legge sull’asilo (LAsi). I punti salienti di questa revisione sono tre: 1) la soppressione delle procedure d’asilo presso le ambasciate; 2) il non riconoscimento della diserzione come motivo d’asilo; 3) la creazione di centri specifici per “recalcitranti”. Queste misure resteranno in vigore per tre anni, ma nel frattempo il Consiglio Federale dovrebbe riuscire a portare a...

Mostra altro