La concretezza della coscienza politica

Editoriale per il Bollettino (vedi allegato in fondo al testo) del PS di Massagno

 

Tra pochi giorni le cittadine e i cittadini ticinesi si recheranno alle urne per scegliere i propri rappresentanti in Consiglio di Stato e in Gran Consiglio. Designare i propri deputati nelle istituzioni è un compito che ognuno di noi dovrebbe sentire il bisogno di svolgere. Purtroppo molti rinunciano ad esercitare il diritto di voto e, per un motivo o per un altro, si sentono distanti dalla politica e non la vedono come una cosa utile.

In realtà la politica è importante e ogni scelta o decisione che coinvolge la collettività ha un'influenza più o meno marcata su ciascun cittadino. Questa consapevolezza dovrebbe essere salda in ognuno di noi e dovrebbe indurre la popolazione ticinese a partecipare attivamente all'elezione dei suoi rappresentanti.

Una volta che si è deciso di scegliere, bisogna anche decidere chi scegliere, e qui il compito è ancor meno facile. Purtroppo molti si fanno persuadere da alcune banali parole, spesso urlate; si fanno convincere dell'esistenza di un nemico buono per ogni evenienza.

Una scelta ragionata dovrebbe invece cadere non tanto su chi urla e solleva polvere, ma su chi fa. E il Partito Socialista di cose ne fa molte: si batte per uno Stato efficiente e giusto, si batte per un salario minimo di 4000 franchi al mese, si batte per una cassa malati unica che tolga il «mercato della salute» dalle mani di affamati speculatori, opera per la salvaguardia di un territorio da vivere con misura e rispetto, chiede che si investa nelle energie rinnovabili in modo da creare anche nuovi posti di lavoro in settori che saranno sempre più imprtanti.

Ciò che noi socialisti abbiamo fatto e stiamo facendo a Massagno è ben spiegato sulle pagine di questo bollettino; cerchiamo e proponiamo soluzioni reali a problemi reali. In questi giorni, con l'appoggio anche di altre forze politiche, abbiamo presentato una mozione per chiedere il restauro del nostro cinema LUX e continuiamo ad assicurare il nostro impegno ad alcuni importanti temi. Tra questi la copertura della Trincea ferroviaria sulla quale, nonostante le rassicurazioni municipali, rimane l'ipotesi di una futura nuova strada che arrecherebbe molto danno alla qualità di vita del nostro comune. Continuiamo a batterci per la creazione di alloggi a pigione moderata per anziani autosufficienti, e in tal senso ci conforta la decisione del Gran Consiglio dello scorso mese di marzo di chiedere al governo l'elaborazione di «un piano cantonale a sostegno dell'alloggio a pigione moderata, che contempli [...] un credito quadro per aiuti a sostegno delle famiglie con figli e per anziani autosufficienti».

Ecco alcuni progetti realizzabili grazie al lavoro politico, ecco alcune importanti proposte per le quali ci battiamo.

È nel nome di questa concretezza che chiediamo alle cittadine e ai cittadini ticinesi di sostenere il Partito Socialista e i suoi candidati al Consiglio di Stato e al Gran Consiglio. In queste pagine trovate una breve presentazione dei cinque socialisti in lista per l'esecutivo cantonale e dei quattro massagnesi candidati al parlamento cantonale.

Con i fatti abbiamo sempre dimostrato che i bisogni della popolazione sono per noi molto importanti e amiamo pensare che il nostro impegno venga ulteriormente incoraggiato dal vostro sostegno.

Download
Bolletino PS Massagno, aprile 2011
PS-Massagno_bollettino_aprile_2011[1].pd
Documento Adobe Acrobat 5.3 MB